Salute

ZAPPER

Microbi, batteri e virus vanno in frantumi

Lo zapper è una scatoletta nera grande come un walkman che potrebbe rivoluzionare la medicina: sbriciola batteri e virus, guarendo le malattie che essi provocano.

Zapper, dall’inglese “to zap” o selezionare selettivamente (anche il canale TV), è un apparecchio rivoluzionario che funziona secondo un meccanismo perfettamente spiegabile e scientifico, inventato da una biologa e biofisica americana, Hulda Clark, una ventina di anni fa ma perfezionato e reso utilizzabile solo di recente: è in pratica una sorta di “antibiotico tecnologico” anziché chimico, che stermina non solo batteri patogeni, ma anche virus, funghi e ogni tipo di microorganismo infettivo.

Come è possibile un simile miracolo? Grazie a un ben noto meccanismo fisico: quello della risonanza, ossia lo stesso che permette a un soprano, che intoni la giusta nota, di spaccare i bicchieri di cristallo. La differenza è che lo Zapper fa esplodere batteri e virus invasori che si trovano all’interno dell’organismo. Sia chiaro, l’apparecchio non emette alcun suono: non usa infatti la risonanza delle onde sonore ma quelle delle frequenze elettriche. In pratica il principio di funzionamento è questo: ogni oggetto, ogni corpo con una certa forma e dimensione ha una sua precisa frequenza di risonanza. Cioè esiste una determinata frequenza (sonora, elettromagnetica, elettrica non importa) che applicata su di esso lo manda in risonanza e, in parole povere, lo frantuma. Di conseguenza ogni batterio ha una sua frequenza di risonanza; e così ogni virus. Partendo da questo assunto, di per sè inconfutabile, la dottoressa Clark ha individuato quali frequenze elettriche possono mandare in risonanza i diversi tipi di microoorganismi. Cioè quale tipo di corrente (a debolissimo voltaggio, perciò impercettibile) li può distruggere.

700 microbi al minuto
La dottoressa Clark trovò quali erano le frequenze di risonanza di ben 700 diversi batteri, miceti e virus. e così nacque lo Zapper, quello che si sta diffondendo tra i medici d’avanguardia. E’ qualcosa di prodigioso.

Il suo limite: l’intestino, e alcune parti del fegato e dello stomaco.
Pur essendo efficace con quasi tutti i tipi di germi, non riesce a raggiungere alcune zone.
Per esempio, l’intestino che è completamente racchiuso nel sacco peritoneale. Per una risoluzione generale, secondo , la dottoressa Clark, si deve integrare con un trattamento fitoterapico di un mix di tintura madre di noce di mallo nero, che elimina i parassiti-virus-germi-batteri in fase adulta, di artemisia che colpisce quelli in stadio larvale e i chiodi di garofano per eliminare anche le uova.

Sottoporsi all’azione dello zapper equivale a una specie di disinfestazione generale, un pò contro tutti i germi. Farsi un paio di trattamenti evita lo sviluppo di molte malattie batteriche e virali. In USA è già self- help.

Una seduta dura 61 minuti e non si sente nulla.

i sono solamente due problemi di salute: Inquinamento e/o Parassiti

Indipendentemente da quanto durano e confusi possano essere i sintomi, dalla fatica cronica all’infertilità ai problemi mentali, vi sono solo due fattori significativi; le altre cause non sono MAI un fattore primario. La soluzione per una buona salute è ovvia:

Parassiti = trattamento elettronico e fitoterapico
Inquinamento = evitarlo

Testo di riferimento: Hulda Clark, La cura di tutte le malattie, Macroedizioni.

Vuoi acquistare un prodotto o chiedere informazioni?

 

Newsletter

Vuoi ricevere periodicamente informazioni utili e preziose per il tuo benessere e la tua bellezza?

L'Erboristeria Zea Mays offre la possibilità di iscriverti alla newsletter gratuita dedicata a te, al tuo completo benessere e ad una visione della bellezza che parte dall'interno.

I tuoi dati saranno custlloditi con la massima riservatezza e secondo le norme vigenti in tema di privacy (D. Lgs. 196 del 30 giugno 2003).

Share This